ROBERT PATTINSON_FANSPAGE BLOG

Nuova intervista simpatica e carina di Rob con Le Figaro ITA&ENG – (Francia) / New cute and nice Interview of Rob with Le Figaro ITA&ENG – (France)

Traduzione by Sara robpattzlovers&Vivi

Mentre il quarto capitolo della Saga di Twilight uscirà questa settimana, segnando l’inizio della fine della saga, il suo eroe ci concede una intervista, condotta dai suoi fan più appassionati (ragazzi dai 11 ai 16 anni di età). Ecco i segreti di una grande star.

Quel giorno, una quarantina di fan della saga di Twilight erano in attesa nella parte posteriore del Park Hyatt Vendome Hotel, convinti che il loro idolo, Robert Pattinson, lascerà il luogo dall’ingresso posteriore. Niente è meno certo: l’attore, situato nella stanza 430, sta facendo una grande quantità di interviste per parlare della Saga di Twilight: Breaking Dawn Parte 1 di Bill Condon (La Summit ha programmato l’uscita della seconda parte per la fine del 2012)
In questo film, atteso da milioni di persone, Edward lascia finalmente i suoi modi puritani e si lega con Bella (Kristen Stewart), che, prima del matrimonio, ha avuto un incubo spaventoso. Robert Pattinson chiede un caffè e ci guarda timidamente. Le domande che vogliamo fargli sono state scritte da adolescenti. Qualcosa che lo diverte e lo rilassa, allo stesso tempo.

Eva (13 anni) – Con ogni film, c’è un nuovo regista, come hai conosciuto Bill Condon?
Robert Pattison – In primo luogo ha pranzato con Kristen ed era molto serio. Poi, è venuto a casa mia, abbiamo mangiato qualche pizza e bevuto circa 12 birre. Eva, tienitelo per te. Poi, abbiamo parlato dello script che era particolarmente intrecciato. Sembrava simile a “ROSEMARY’S BABY”. Mi sposerò con Bella, proprio come in una commedia romantica, rimane incinta di un bambino che cresce molto velocemente, come in un film horror, e Jacob si innamora del bambino, come .. in realtà niente altro. Stephenie Meyer, l’autrice, è mormone. Ma questa volta, con Bella, abbiamo finalmente potuto farlo. Bill Condon ha la reputazione di un ragazzo molto bello. Tutto quello che posso dirvi è che .. merita davvero.

Qual è stata la cosa più difficile per voi sul set?
Breaking Dawn è, prima di ogni altra cosa, la storia di Bella. Edward è estremamente passivo in questo: l’estrema rapidità degli eventi è al di là di lui. Sto probabilmente per deludervi, ma la maggior parte del mio lavoro è stato, per questo film, stare in piedi e in attesa nella stessa stanza per due mesi di fronte a uno schermo verde.

Come si fa a interpretare un vampiro?
Abbiamo messo gloss sulle labbra, portiamo lenti a contatto rosse e trucco bianco sui nostri volti. Seriamente, però, per me, Edward, non è mai stato un vampiro, anche se ha 110 anni. Lui è più simile a un pallido, riservato, torturato, adolescente, che, insieme a Bella, passa attraverso un sacco di cose. Lo hanno aiutato a crescere e mi hanno aiutato pure a me.

Theo (15 anni) – Com’eri tu alla nostra età?
Robert Pattinson – Dai 13 ai 16 anni, l’ambizione mi stava consumando, ma ero abbastanza pigro. Un adolescente tipico. A 17 anni, mi sono calmato e ho cominciato a fare il mio .. compiti a casa di nuovo. In questo periodo, ho letto Bel Ami di Maupassant, e ho trovato questo romanzo molto ben scritto e molto divertente. Quando ho appreso, anni dopo, che un regista di nome Declam Donnellan stava progettando di girare il film, ho sollevato il mio dito per dire “Hey, oh, io sono qui, pensate a me un po ‘, ragazzi”

Sei spaventato in qualche modo che Edward ti mantenga lontano dai ruoli in altri films?
Ogni attore, incluso chi ha un ruolo ricorrente in una saga, ha la paura di finire come il personaggio di Bill Murray in Groundhog Day. C’è così tanta competizione ad Hollywood. Tutti vogliono fare qualcosa di nuovo ma questo “qualcosa di nuovo”, il sistema non ti da necessariamente possibilità di farlo.

Hai dovuto imparare a scappare dai paparazzi?
Sono in qualche modo, la definizione di seccatura. Intorno a te, la gente ti chiede “Perchè non ti trasferisci lontano da tutto, da qualche parte nella periferia?” Perchè ho sempre vissuto in città e non voglio cambiare. Tutto è anche più complicato ora a causa di Twitter. Oggi, chiunque può diventare un paparazzo. A malapena ho cinque minuti prima che i fans si raggruppino fuori Starbucks se mi fermo per un caffè, anche se in realtà ci vado per la prima volta.

Marie – Hai appena girato un film con David Cronenberg, i miei genitori mi hanno detto che è stata una buona scelta, puoi spiegarmi il motivo?
Robert Pattinson – Il film s chiama Cosmopolis (da un romanzo di Don DeLillo), ed io interpreto il ruolo di un ragazzo agiato, bloccato nella sua limousine a New York mentre l’economia, in altre parole il mondo, sta cadendo a pezzi. David Cronenberg è un regista famoso e, nonostante le pressioni degli studios, nessuno lo comanda. Se vuol fare una sola scena, la gira e il giorno è terminato… dopo 15 minuti. Metà del gruppo era francese ed io ho incontrato un attore stupefacente sul set: Mathieu Amalric. Interpreta un tipo che prende di mira le celebrità o i banchieri e lancia loro delle torte in pieno viso. Considera le sue azioni come politiche. Mathieu ha una scena di sei minuti in cui parla con se stesso nel mezzo della strada. Ancora non riesco a crederci.

Ti piacerebbe lavorare in Fracia?
Si, con il regista di ‘A Prophet’, Jacques Audiard. Mi piacerebbe incontrare anche Daniel Auteuil un giorno, è stato sbalorditivo nel film  Le Deuxième Souffle (un film di  Alain Corneau). Certamente, per questo, ho bisogno di migliorare il mio francese, e sin da quando impari la grammatica, probabilmente puoi immaginare quanto sia difficile per un inglese come me.”

ENGLISH VERSION /VERSIONE INGLESE

As the fourth chapter of Twilight is coming out this week, marking the beginning of the end of the saga, its hero grants us an interview, conducted by his most passionate fans (Teenagers from 11 to 16 years old). Here are the secrets of a huge star.

That day, about fourty fans of the Twilight saga are waiting at the back of the Park Hyatt Vendôme hotel, convinced that their idol, Robert Pattinson, will leave by the back entrance. Nothing is less certain : the actor, situated in room 430, is doing a big amount of interviews to talk about the Twilight Saga: Breaking Dawn Part 1 by Bill Condon (Summit programmed the second part for the end of 2012)
In this movie, awaited by milions of people, Edward finally gives up his puritan ways and tie the knot with Bella (Kristen Stewart), who, before the wedding, had a scary nightmare. Robert Pattinson asks for a coffee and looks at us shyly. The questions we want to ask him have been submitted by teenagers. Something that amuses him and relaxes him at the same time.

Eva (13 yo) – With each movie, there’s a new director, how did you meet Bill Condon?
Robert Pattison – He first had lunch with Kristen and it was very serious. Then, he came to my house, we ate some pizzas and drank about 12 beers. Eva, keep that to yourself. Then, we talked about the script that is kind of twisted. It seemed similar to “Rosemary’s Baby”. I get married to Bella, just like in a romantic comedy, she ends up pregnant with a baby that grows really fast, as in a horror movie, and Jacob falls in love with the child, as.. in nothing else actually. Stephenie Meyer, the author is mormon. But this time, with Bella, we finally do IT. Bill Condon has the reputation of a very lovely guy. All I can tell you is that.. he really deserves it.

What was the most difficult thing for you on set?
Breaking Dawn is, before anything else, Bella’s story. Edward is extremely passive in it : The extreme rapidity of the events is beyond him. I’m probably going to disappoint you but the majority of my work was, for this movie, standing and waiting in the same room for two months in front of a green screen.

How do you play a vampire?
We put gloss on our lips, we wear red contact lenses and white makeup on our faces. Seriously though, to me, Edward was never a vampire, even if he’s 110 years old. He’s more like this pale, reserved, tortured, teenager, who, along with Bella, go through a lot of things. They help him grow and they helped me as well.

Theo (15 yo) – What were you like at our age?
Robert Pattinson – From 13 to 16, ambition was consuming me, but I was pretty lazy. A typical teenager. At 17, I calmed down and I started to do my.. homework again. At this time, I read Bel Ami by Maupassant, and I found this novel very well written and really funny. When I learned, years later, that a filmmaker named Declam Donnellan was planning to shoot the movie, I raised my finger to say “Hey, oh! I’m here, so think about me a little, guys”

Were you sometimes afraid that Edward would keep you away from playing in other movies?
Every actor, including those who get a recurring role in a saga, have the fear of ending up like the character of Bill Murray in Groundhog Day. There’s so much competition in Hollywood. Everyone wants to do something new but this “something new”, the system doesn’t necessarily gives you the chance to do it.

Have you had to learn to escape the paparazzi?
They’re in some way, the definition of annoyance. Around you, people are asking “Why don’t you settle down, away from everything, somewhere in the countryside?” Because I’ve always lived in the city and that I don’t want to. Everything is even more complicated now because of Twitter. Today, everyone can become a paparazzi. I barely have five minutes before fans assemble in front of Starbucks if I stop for a coffee, if indeed I even go there in the first place.

Marie – You just shot a movie with David Cronenberg, my parents told me it was a good thing, can you explain to me why?
Robert Pattinson – The film is called Cosmopolis (A novel by Don DeLillo), and I play the role of a golden-boy, stuck in his limousine in New York while the economy, in other words, the world is falling apart. David Cronenberg is a famous director who, despite the pressure from studios, doesn’t let anyone dictate him. If he wants to do one take, he only does one and the day is over.. after 15 minutes. Half of the team was french and I met a stunning actor on set : Mathieu Amalric. He plays a guy that targets celebrities or bankers and throw cakes right in their faces. He considers his actions as political. Mathieu has a six-minute-long scene where he’s talking to himself in the middle of the street. I still can’t believe it.

Would you like to work in France?
Yes, with the director of ‘A Prophet’, Jacques Audiard. I also wanted to meet Daniel Auteuil one day, he was stunning in the movie Le Deuxième Souffle (A movie by Alain Corneau). Of course, for that, I’d need to improve my French, and since you probably learn grammar, you can imagine how difficult it would be for an Englishman like me.”

Source | Via

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...